Lug201120

fanatic_quad_2012

[..]

Dic201020

mysticprecius

[..]

Lug201020

fanatic 792011

[..]

Giu201020

xtwin

[..]

Lug200920

fanatic_newwave_twin_10

[..]

Lug200920

ice hd 2010

[..]

Lug200820

panther2009

[..]

Lug200820

fanfrewave

Misure 239 / 58,5 / 86 lt./ 6,1Kg*

Range (4.2-6.5)
Costruzione: Custom Wood Sandwich Light Finish
Pinna: Fanatic FW G10 Fin 25 – Power Box

La grafica, con la verniciatura che lascia intravedere gli strati sottostanti alla finitura, appare molto gradevole, anche se il carbonio a vista dello scorso anno era maggiormente d’effetto.
Nonostante non sia cortissima (239 cm.), nel complesso la tavola appare molto compatta.
Le misure e lo shape sono gli stessi del riuscitissimo modello dell’anno scorso con l’unica variante inerente la costruzione: Wood Sandwich per il modello “di serie”; Carbon Kevlar, più robusto e leggero, per l’alternativa “Team Edition” riconoscibile dall’accattivante livrea bianca e grigia.
La pinnetta continua ad avere la scassa power box perseverando nella scelta adottata dal 2007 così come la consueta poppa “fish-tail”che a mio avviso funziona davvero molto bene conferendo un grip eccellente sia in surfata che nel carving da freestyle.
A mio parere la pinna 25 di serie risulta leggermente “portante” con vele sotto la 5; io ho optato, con la 4,7, per una al360 22,5 freewave in modo da avere la tavola più libera e più reattiva tra le onde.
I pads e le strap sono di ottima qualità; di veloce regolazione quest’ultime risultano fascianti e molto confortevoli.
Lo scoop, non proprio freestyle, denota la volontà dello shaper di conferire alla tavola un temperamento wave.

Prova in acqua

Dopo 2 anni trascorsi con gli ALLWAVE, fidi compagni di numerose uscite, quest’anno mi ritrovo sotto i piedi un fiammante FREEWAVE 86.

Prima di riceverla e provarla mi aspettavo una tavola meno “wave oriented” rispetto all’ ALLWAVE sebbene la poppa, tipicamente wave, mi lasciasse comunque qualche dubbio.
Entrato in acqua con la nuova Ezzy Panther 4,7 con onda piuttosto regolare side-shore, mi accorgo che gli 86 litri non si sentono affatto.
La tavola, pur apparendo per il suo litraggio piuttosto “tirata”, parte in planata immediatamente distendendosi bene anche nei buchi di vento più improbabili mostrando quell’anima “free” che lo shaper le ha voluto conferire.
Il marcato carattere “wave” invece, almeno nel litraggio provato, lo dimostra tra le onde dove appare precisa nelle traiettorie e veloce.
La poppa quando sollecitata risponde egregiamente consentendo “carvate” sempre in sicurezza. Anche quando ho impresso maggiore pressione, sulle onde più grandi e ripide, la tavola ha sempre risposto ai comandi senza esitare.
Molto confortevole in navigazione; anche il chop più disordinato viene assecondato dallo shape evitando le fastidiose sollecitazioni alle ginocchia tipiche delle tavole wave, consentendo rilassanti bordi lunghi con una velocità di punta del tutto ragguardevole.
Eccellente il controllo aereo, lo shape bilanciatissimo consente di staccare alti in tutta tranquillità.
In definitiva una tavola che conferma il successo che ha sempre riscosso, adattandosi tanto all’acqua piatta per il freestyle o il freeride, specialmente nei litraggi maggiori, quanto alle uscite tra le onde dove si disimpegna egregiamente.

Un grande ringraziamento a Beppe di DNA surf shop.

Paolo De Angelis
windspirit staff

http://www.windspirit.it

Lug200820

twin2009 [..]

Lug200720

legend2008

[..]